Aderisci come noi alla Lega contro la caccia

Il Signore passò davanti a lui, e gridò:
“Il Signore! Il Signore!
Il Dio misericordioso e pietoso,
lento all’ira,
ricco di bontà e fedeltà,
che conserva la sua bontà fino alla millesima generazione,
che perdona l’iniquità, la trasgressione e il peccato,
ma non terrà il colpevole per innnocente;
che punisce l’iniquità dei padri sopra i figli e sopra i figli dei figli, fino alla terza e alla quarta generazione!”
(Es. 34, 6-7)
Aderisci come noi alla Lega contro la caccia
http://www.abolizionecaccia.it/ vai sul sito e fai la iscrizione 2019 con 20 Euro. Con Bonifico, bollettino postale come ho fatto io o carta di credito.

Un segno tangibile di nonviolenza anche contro gli animali. Come animatore nazionale sono entusiasta della cosa e purtroppo non avendo un auto non posso dare un aiuto concreto per gli spostamenti degli animali.

La prima decisione con acquisto a parte del loro calendario è avvenuta due anni fa. La Lega è membro della EFAH, dice testualmente la tessera LAC. Sono Iscritto 2019 anche ad Emergency, sebbene non sia entusiasta del gruppo locale di volontari.

Maurizio

PS: Puoi donare per confermare i domini di 6 nostri siti e le due pec. Non abbiamo fondi 8 per mille come gli altri o contributi pubblici come i cattolici e valdesi (anche per le scelte indirette! Un vero scandalo dei protestanti e cattolici).

Aiutaci con un bonifico bancario dunque

Ecco IBAN di Maurizio Benazzi, animatore blogger QUACCHERO IN ITALIA,
IT 22W0305801604100571954856 di Che Banca!

For Europa as Sepa system: MICSITM1 (XXX optional only if request)

For USA and World (except Europe): MICSITM3 (XXX optional only if request)

Info point – Telefono/fax 0039 0331 641844 o 392/1943729 anche Whatsapp
Indirizzo postale: via Luigi Tovo 3, I 21057 OLGIATE OLONA VA
skype maurizio.benazzi email quaccheri@quaccheri.it o pec quacchericonservative@pec.quaccheri.it

 

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Meeting Minutes

Meeting Minutes derl 23/4/2019

DAWN
AT the dawn
Of each new day
I trust in God
To guide my way
David Herr

Trovato oggi – giornata mondiale del libro –  a Gallarate VA  in Biblioteca Majno (stupenda nel piccolo) un piego di 45 pagine su “George Fox e la religione laica degli amici” degli anni 40 – contributo alla formazione di libere coscienze religiose, nel tezo centenario della origine del movimento, che cercherò di digitalizzare nel prossimo mese. E renderlo fruibile a tutti sui siti. Mi sa che rinvio l’esame di Patente B del 9/5.

Se il libro che leggiamo,  non ci svegli con un pugno in test, a che serve leggerlo?

Franz Kafka

* 1899 nasce a San Pietroburgo Vladimir Nabokov, romanziere e saggista (Lolita)

* Giornata mondiale del libro

” Riconoscere  la croce di Cristo come l’amore  insuperabile di Dio, per ogni uomo, per noi come per i nostri nemici: ecco la nostra migliore saggezza.”

Dietrich Bonhoeffer

Lettera aperta da uno scienziato ai giovani di Fridays For Future

23.04.2019 – Firenze – Angelo Baracca

Lettera aperta da uno scienziato ai giovani di Fridays For Future
(Foto di Pressenza)

Pubblichiamo questa lettera aperta che Angelo Baracca (tra l’altro nostro editorialista sui temi del nucleare, della scienza e dell’ecologia) ha mandato ai giovani di FFF, con cui sta peraltro collaborando a Firenze.

Lettera aperta da uno scienziato (anticonformista, non negazionista) ai giovani di Fridays For Future

Cari giovani e studenti,

per chi non mi conosce sono un professore di fisica (in pensione) dell’Università di Firenze, l’insegnamento è stato la passione della mia vita e chi è stato mio allievo credo possa testimoniare che in 47 anni (complessivi) di insegnamento ho sempre espresso senza reticenze le mie opinioni, con lo scopo che ogni studente si formasse liberamente la sua, anche se fosse opposta alla mia.

Da 50 anni sono impegnato sulle questioni ambientali e contro le guerre, e devo dichiarare in tutta onestà che molto spesso mi sono trovato a contrappormi alla maggioranza dei miei colleghi.

Mi ha colpito molto la vostra scelta di un’alleanza con gli scienziati sulla questione del clima: la giudico una scelta importante, ma personalmente valuto dei pro e dei contro, e su questi ultimi in particolare vorrei brevemente esprimere le mie posizioni personali.

Il mio parere è che gli scienziati siano senza dubbio referenti di importanza fondamentale, le loro analisi e i loro pareri costituiscano punti di riferimento necessari, ma da qui a stabilire un’alleanza tout court mi pare ce ne corra.

Senza dubbio non disconosco affatto l’importanza che sul problema del clima la maggioranza degli scienziati sia oggi schierata nettamente nella denuncia della gravità epocale della situazione attuale e nella richiesta perentoria di una vera inversione di tendenza, e di provvedimenti radicali.

Io tuttavia nella mia attività scientifica, e nel mio impegno sociale, ambientale e pacifista (due cose che non ho mai separato) mi sono trovato in moltissime occasioni a contrappormi alla grande maggioranza dei miei colleghi. Da quando ho imboccato la professione scientifica ho sempre contestato che la Scienza sia neutrale rispetto alle condizioni sociali, economiche, culturali – rispetto al potere tout court (del resto metà degli scienziati lavorano per la guerra) – e ho criticato, in termini concreti, il concetto di una oggettività intrinseca, o di verità assolute.

Porto un esempio molto concreto, che ho vissuto in prima persona. Se negli anni Settanta-Ottanta del secolo scorso si fossero seguiti i pareri prevalenti degli scienziati e ingegneri, in Italia avremmo ancora programmi nucleari attivi. Il referendum del 1987 che di fatto chiuse i programmi nucleari italiani fu vinto a dispetto dei pareri che dominavano fra gli scienziati. Ancora nel secondo referendum del 2011, pur essendo le posizioni più articolate, erano numerosi gli scienziati favorevoli alla ripresa dei programmi nucleari (e credo che non pochi scienziati favorevoli abbiano evitato di esporsi esplicitamente). La mia posizione sul nucleare (civile e militare), da sempre, mi pare evidente da quanto ho detto: non mi sembra il caso di entrare nel merito in questa sede, anche di altri aspetti delle mie posizioni, ma chiunque sia interessato può chiedermi materiali (angelo.baracca@gmail.com).

La mia opinione, nulla di più, è che il vostro movimento dovrebbe senza dubbio ascoltare le analisi e i pareri degli scienziati, mantenere stretti rapporti di confronto, utilizzare tutte le consulenze qualificate, discuterle, confrontarsi a tutto campo, ma conservare una totale autonomia di valutazione, di giudizio e di scelta. È a mio parere un presupposto irrinunciabile, è la forza del vostro movimento. Io mi sono formato con la scritta sulla parete de La Sapienza di Roma nel 1968 (avevo già 29 anni): “Non dateci consigli, sappiamo sbagliare da soli”.

Personalmente questo è il tipo di rapporto che intendo mantenere e praticare.

Un saluto a tutte/i con l’augurio che il vostro movimento cresca e si radichi, e riesca a realizzare il futuro che meritate, e che le mie generazioni non hanno saputo darvi (mi ha colpito un’affermazione dello scrittore Andrea Camilleri, 93 anni: “Come italiano sento di avere fallito”).

Angelo Baracca

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Aiutaci che ti aiutiamo

Autofinanziamento CON CONTEMPORANEO Vostro introito di 10 euro da spendere in ricariche telefoniche (io ho Kena) o spese in negozi convenzionati, che vi segnalano coi km di distanza dalla Vs. abitazione

Oggetto: Promo su smartphone per farti ottenere 10 euro in omaggio in 6 giorni. Fissando subito dopo approvazione il budget zero. Nessun obbligo di spesa se non la tua ricarica gratis di 10 euro nelle tabaccherie della tua zona. Suggerite dalla stessa app. I quaccheri ci guadagnano 5 euro, come voi. Oltre a voi il bonus di ingresso, sempre di 5 euro,  per la vostra adesione. Ricordarsi bene di impostare budget zero dopo l’approvazione della pratica degli organi decisionali di Bil. Non avrete nessun obbligo di ricarica in futuro se n on vi interessa lo strumento di pagamento.
Paga anche tu con Bill! Scarica l’app e con il codice MAUBEN4  (di Maurizio Benazzi) hai subito 5 euro da spendere come vuoi! http://bit.ly/scaricaBill
POSTA RICEVUTA OGGI:
Gentile Maurizio,

tenda e sacco a pelo ricevuti questa mattina! Grazie per l’aiuto, verrà aggiornato quando consegneremo il materiale a Trieste (entro questa settimana o la prossima).
A presto,
Serena OBTI

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

email pec al mio Sindaco

——– Messaggio Inoltrato ——–
Oggetto: Alla c.a. del signor Sindaco di Olgiate Olona
Data: Sun, 21 Apr 2019 21:41:37 +0200
Mittente: Maurizio Dr. Benazzi <maurizio_benazzi@pec-legal.it>
A: comune.olgiateolona@pec.regione.lombardia.it

Stimato dott. Sindaco di Olgiate Olona,

come prennunciato alla Sua Segretaria giovedì scorso, sono nella condizione di pagare il fitto e le spese condominiali di fine aprile (TOTALE 147, 98 EURO) avvalendomi della facoltà prevista dal reddito di cittadinanza, di cui godo dal 26 c.m., TRAMITE SOLO BONIFICO BANCARIO che la società di Castellanza si rifiuta di accettare (avendo emesso MAV, nonostante solleciti legali di Altroconsumo, di cui ero socio) .

Come preannunciato giovedì alla Sua Segretaria sarebbe utile che per i casi prev isti esplicitamente dalla Legge vigente – sul reddito di cittadinanza in particolare – sia consentito la facoltà di avvalersi della possibilità di fare un solo bonifico, fruendo della carta emessa da Banco Posta che non accetta MAV (….Ho dovuto chiudere il conto ad Olgiate in via Oriani ai primi di aprile, in quanto inutilizzabile per pagare la casa comunale di via Luigi Tovo 3, ove risiedo dal 2014. Semprfe puntuale e in anticipo al 99% dei casi fino ad oggi.)

Confido nella sua saggezza e sensibilità, e prima di Paqua ho inoltrato alla società articolo specifico de Il Sole 24 Ore che spiegava bene cosa è consentito e cosa no col reddito di cittadinanza, approvato dal Parlamento Italiano. Oltre alla Lettera E-mail dell’INPS, che mi comunicava la data del 26 aprile per il ritiro della Tesserfa.

In precedenza avevo chiarito con gli avvvocati di Altroconsumo della revoca del balzello di due euro e 10 centesimi per ogni MAV emesso, contrariamente ai precedentgi gestori (Aler e Progel) e al di fuori del contatto in essere, che è stato rinnovato lo scorso anno senza modifiche a quello firmato al mio ingresso nel appartamento di 32 mq.

Certo di un Suo interessamento, colgo l’occasione per salutarla cordialmernte. e augurarle buon lavoro.

Maurizio dott. Benazzi

Via Luigi Tovo 3 – 21057 Olgiate Olona VA Tel/fax 0331/641844 cell 3515040158

Iscritto come invaliudo civile 100% al Collocamento Mirato di Milano da gen 2019. Prima non potevo. Sebbene sia subentrato ora un secondo trombo (recidiva) alla gamba sx, pochi giorni fa ed ho dovuto anche cambiare il medico di base per errata valutazione della patologia occorsami. Sono nelle mani buone di Dio.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Michel Chossudovsky: “con la NATO dal welfare al warfare”

20.04.2019 – Firenze – Manlio Dinucci

Michel Chossudovsky: “con la NATO dal welfare al warfare”
(Foto di Elab. da YouTube)

Al Convegno internazionale «I 70 anni della Nato: quale bilancio storico? Uscire dal sistema di guerra, ora», svoltosi a Firenze il 7 aprile, ha partecipato quale principale relatore il Prof. Michel Chossudovsky, direttore di Global Research, il centro di ricerca sulla globalizzazione (Canada), copromotore del Convegno insieme al Comitato No Guerra No Nato e ad altre associazioni italiane. A Michel Chossudovsky – uno dei massimi esperti internazionali di economia e geopolitica, collaboratore dell’Enciclopedia Britannica, autore di 11 libri pubblicati in oltre 20 lingue – abbiamo rivolto alcune domande sui temi discussi al Convegno.

Anzitutto qual è stato il risultato del Convegno di Firenze?

Il Convegno internazionale di Firenze è stato un evento di massimo successo, con la partecipazione di diversi qualificati relatori provenienti da Nordamerica, Europa e Russia. È stata presentata la storia della Nato. Sono stati identificati e attentamente documentati i crimini contro l’umanità. Al termine del Convegno, con circa 600 partecipanti da tutta Italia e da diversi paesi europei, è stata presentata la Dichiarazione di Firenze.

Nella sua relazione introduttiva al Convegno, lei ha affermato che la Nato non è un’alleanza. Ci può spiegare perché?

Sotto la sembianza di un’alleanza  militare multinazionale, il Pentagono domina il meccanismo decisionale della Nato. Gli Usa controllano le strutture di comando della Nato, che sono incorporate in quelle statunitensi. Il Comandante Supremo Alleato in Europa (SACEUR) è sempre un generale statunitense nominato da Washington. Il Segretario Generale della Nato, attualmente Jens Stoltenberg,  è essenzialmente un burocrate addetto alle relazioni pubbliche. Non ha alcun ruolo decisionale.

Un altro tema da lei sollevato è quello delle basi militari Usa in Italia e in altri paesi europei. Che ruolo hanno?

Il tacito obiettivo della Nato – tema rilevante del nostro dibattito a Firenze – è stato quello di attuare, sotto diversa denominazione, “l’occupazione militare” de facto dell’Europa Occidentale. Gli Stati uniti non solo continuano a “occupare” i “paesi dell’Asse” della Seconda guerra mondiale (Italia, Germania), ma hanno usato l’emblema della Nato per installare basi militari Usa in tutta l‘Europa Occidentale, e successivamente nell’Europa Orientale sulla scia della guerra fredda e nei Balcani sulla scia della guerra Nato contro a Jugoslavia.

Che cosa è cambiato riguardo a un possibile uso di armi nucleari?

Subito dopo la guerra fredda è stata formulata una nuova dottrina nucleare, focalizzata sull’uso preventivo di armi nucleari, cioè sul first strike nucleare quale mezzo di autodifesa. Nel  quadro degli interventi Usa/Nato, presentati quali azioni per il mantenimento della pace, è stata creata una nuova generazione di armi nucleari di “bassa potenza” e    “più utilizzabili”, descritte come “innocue per i civili”. I responsabili politici statunitensi le considerano “bombe per la pacificazione”. Gli accordi della guerra fredda, che stabilivano alcune salvaguardie,  sono stati cancellati. Il concetto di “Mutua Distruzione Assicurata”, relativo all’uso delle armi nucleari, è stato sostituito dalla dottrina della guerra nucleare preventiva.

Quale relazione esiste tra corsa agli armamenti e crisi economica?

Guerra e globalizzazione vanno di pari passo. La militarizzazione sostiene l’imposizione della ristrutturazione macro-economica nei paesi bersaglio. Impone la spesa militare per sostenere l’economia di guerra a detrimento dell’economia civile. Porta alla destabilizzazione economica e alla perdita di potere delle istituzioni nazionali.

Un esempio: ultimamente il presidente Trump ha proposto grossi tagli alla Sanità, all’Istruzione e all’infrastruttura sociale, “mentre richiede un grosso aumento per il budget del Pentagono”. All’inizio della sua amministrazione, il presidente Trump ha confermato  l’aumento della spesa per il programma nucleare militare, varato dal presidente Obama, da 1.000 a 1.200 miliardi di dollari. sostenendo che ciò serve a mantenere il mondo più sicuro.

In tutta l’Unione europea l’aumento della spesa militare, abbinato a misure di austerità, sta portando alla fine di quello che veniva definito “Welfare State”. La Nato è impegnata ad aumentare la spesa militare, sostenendo, per bocca del segretario generale Jens Stoltenberg,  che questa è la cosa giusta da fare per “mantenere la sicurezza della nostra popolazione”.

Gli interventi militari sono abbinati a concomitanti atti di sabotaggio economico e manipolazione finanziaria. Obiettivo finale è la conquista delle risorse sia umane che materiali e, allo stesso tempo, delle istituzioni politiche. Gli atti di guerra sostengono un processo di completa conquista economica. Il progetto egemonico degli Stati uniti è di trasformare i paesi sovrani in territori aperti alla loro penetrazione. Uno degli strumenti è l’imposizione di pesanti vincoli ai paesi indebitati. Ad impoverire vasti settori della popolazione mondiale concorre l’imposizione di letali riforme macro-economiche.

Qual è e quale dovrebbe essere il ruolo dei media nell’informare l’opinione pubblica su tali temi?

I media non si sono presi il disturbo di coprire il Convegno di Firenze. I crimini di guerra della Nato non vengono così menzionati. Senza la disinformazione attuata dai media, l’agenda militare Usa/Nato crollerebbe come un castello di carte. I pericoli incombenti di guerra, condotta con i più moderni armamenti compresi quelli nucleari, non sono notizie da prima pagina. La guerra è rappresentata quale azione di pacificazione. I criminali di guerra sono dipinti come pacificatori. La guerra diviene pace. La realtà è capovolta. Quando la menzogna diviene verità, non si può tornare indietro.

Il manifesto, 19 aprile 2019

                                              *****
PROVE NATO DI GUERRA

Mentre le macerie umane e materiali della guerra Nato contro la Libia restano sotto i nostri occhi, ben poco appare dei preparativi Nato per guerre ben più disastrose. Le attività militari della Nato restano sottotraccia. Eppure, dalla fine della guerra fredda, mai sono state così intense.

Nel 2019 si svolgono 102 esercitazioni Nato, 39 delle quali con la partecipazione di paesi partner (Ucraina, Georgia, Finlandia, Svezia e altri). Si aggiungono 208 esercitazioni nazionali e multinazionalii dei paesi Nato. In un anno 310 realistiche prove di guerra terrestre, aerea e navale, quasi tutte con lo stesso scenario: la «difesa» dell’Europa dalla «aggressione russa».

Sempre per «difesa» si preparano le forze a scenari di guerra nucleare, chimica e biologica.

Altre attività vanno oltre l’esercitazione. Dopo essersi estesa in vent’anni da 16 a 29 paesi (30 se ora ingloba la Macedonia), espandendosi a ridosso della Russia, la Nato ha schierato 4 gruppi di battaglia multinazionali in Polonia, Estonia, Lituania e Lettonia e attua il «pattugliamento aereo» della regione baltica con cacciabombardieri, compresi Eurofighter italiani.

Tutto questo costa: la spesa militare italiana dovrà salire da 70 a 100 milioni di euro al giorno che usciranno, come sempre, dalle nostre tasche.

LA DICHIARAZIONE DI FIRENZE IN 14 LINGUE

CHINESE <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/chinese.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/chinese.html> >
DANSK <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/dansk-firenze-deklarationen-for-en-nato.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/dansk-firenze-deklarationen-for-en-nato.html> >
DEUTSCH <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/deutsch.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/deutsch.html> >
ENGLISH <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/english-declaration-of-florence-for.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/english-declaration-of-florence-for.html> >
ESPAÑOL <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/sp-declaracion-de-florencia-por-un.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/sp-declaracion-de-florencia-por-un.html> >
FRANÇAIS <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/francais-declaration-de-florence-pour.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/francais-declaration-de-florence-pour.html> >
ITALIANO <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/italiano-dichiarazione-di-firenze.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/italiano-dichiarazione-di-firenze.html> >
NEDERLANDS <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/nederlands-declaratie-van-florence-voor.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/nederlands-declaratie-van-florence-voor.html> >
PORTUGUÊS <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/portugues-declaracao-de-florenca.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/portugues-declaracao-de-florenca.html> >
ROMÎNA <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/romina-declaratia-de-la-florenta.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/romina-declaratia-de-la-florenta.html> >
SLOVENSKÝ <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/slovensky-vyhlasenie-florencie-o.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/slovensky-vyhlasenie-florencie-o.html> >
SVENSKA <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/svenska-florens-deklarationen-for-en.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/svenska-florens-deklarationen-for-en.html> >
TÜRKÇE <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/turkce-natodan-ckmak-icin-bir.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/turkce-natodan-ckmak-icin-bir.html> >
РУССКИЙ <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/blog-post_13.html <https://nowarnonato.blogspot.com/2019/04/blog-post_13.html>

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Meeting Minutes

Meeting Minutes del dolore del 22 / 4 / 2019
 
Piangiamo per i morti e feriti cattolici e protestanti e di tutti gli altri morti, per mano della violenza terroristica, che possiamo definire l’Anticristo dei nostri tempi buii. Anche in Europa o negli USA. Siamo orgogliosi di avere come principio primo e praticamente unico vincolante la nonviolenza, unico vero atteggiamento di rispetto della vita. Anche animale. Non abbiamo parole, ma solo il silenzio meditativo. E la singola ispirazione…
 
Ho depositato nei mesi scorsi al mio Comune di Olgiate Olona VA, di non volere esequie religiose. Tutto quello che potevo fare di impegno (religioso) lo ho fatto da laico in vita, a partire dagli studi teologici alla tenera età di 40 anni. Non ho bisogno di fiori o parole o riti. Ma solo di Silenzio. Mia sorella Patrizia è la persona esecutrice delle mie volontà ufficiali contenute nella DAT. Al prossimo trombo non sopravvivero’ credo. O non sarò capace di comunicare con voi.
 
 
Ora continuiamo come al solito, ricordando che le Assemblee deliberative dei quaccheri (come quella favorevole nel 1999 al matrimonio religioso fra gay) a livello di Area nazionale, sono chiamate della sofferenza, per ricordare i tanti martiri nostri della Nonviolenza ai tempi delle origini, nel XVII secolo:
 
 
Si diventa più forti se si impara a conoscere e ad accettare le proprie forze e le proprie insufficienze.
 
Etty Hillesum
 
 
* Giornata mondiale della Terra
 
* 1915 A Ypres, nelle Fiandre, viene sperimentata per la prima volta un’arma chimica.
 
* 1974 Per la prima volta in Italia 30 obiettori di coscienza iniziano il servizio civile in sostituzione di quello militare (Ricordiamo il quacchero Penna, che girò il mondo per sottrarsi all’arresto e fu accolto alla fine del suo vagabondare fra i quaccheri londinesi)
 
* Lunedì dell’Angelo “Pasquetta” (cattolici)
 
* 1707 nasce a Glastonbury (UK) Henry Fielding , scrittore e giornalista inglese
 
 
“Nell’afflizione e nell’abbandono di Dio la fede riconosce la forza della sua vicinanza; nella santificazione e nella sua remissione”.
 
Dietrich Bonhoeffer
 
 
Siamo fieri di non aver soldi otto per mille o contriibuti pubblici, anche comunali (come la mia ex chiesa CCPM di Milano) o bancari (valdesi milanesi, leggi fondi Cariplo oltre alle scelte inespresse del 8%°) e facciamo memoria oggi della povertà dell’essere credenti in Cristo con questo link antico ma sempre valido https://ecumenici.wordpress.com/wycliff-le-33-tesi-sulla-poverta-di-cristo/.
 
Appare sul sito ormai pluridecennale, che è conosciuto da oltre centomila persone ad oggi. Siamo anche questo. Poveri ma in gamba.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Culto protestante h.10 su RAI2

Dopo la Laurea breve in cultura teologica nel 2001, Ho fatto un’esperienza trimestrale, quale pastore ad interim (nominato dal Concistoro locale, non celebravo solo i battesimi, meno male dico oggi che sono contrario a tutti i sacramenti), presso la ex chiesa riformata del pastore Paolo Tognina, che si era impegnato nei media TV svizzeri. A Locarno Muralto esattamente. Bellissima la casa pastorale com 15 stanze forse e un tempio che noi quaccheri possiamo solo sognare come Meeting House…

Non sono stato solo cattolico, ma anche luterano per 5 anni, valdese per 1 anno e riformato svizzero zwingliano per un altro anno…

Dato che il nostro sito ufficiale  dei quaccheri ospita anche i protestanti hutteriti, per assoluta condivisione spirituale del loro assunto di fede per l’essenza di un cristiano,  della condivisione dei beni, diamo spazio al posto delle news tradizionali a :
Paolo Tognina

Stiamo preparando il culto di Pasqua che andrà in onda domani, alle 10, su RSI La1… ma anche su SRF, RTS, RaiDue, France2, RTBF e VRT 🙂

L'immagine può contenere: Paolo Tognina, persona seduta e schermo

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Meeting Minutes

Anticipazione Meeting Minutes del 21/4/2017
 
 
THAT CROSS
 
That far away cross
 
That I can see
 
Is never very far
 
Away from me
 
David Herr
 
 
L’amicizia verso se stessi è di fondamentale importanza, perché senza di essa non si può essere amici di nessun altro.
 
Eleonor Roosevelt
 
 
* 1964 Un satellite si disintegra in volo rendendo radioattiva l’atmosfera sopra il Madadascar.
 
* 1967 Grecia: colpo di Stato dei “colonnelli”
 
* Pasqua di Resurrezione (anglicani, cattolici e protestanti)
 
* Domenica delle Palme (ortodossi)
 
* Pesah, 2° giorno (ebraismo)
 
* Sant’Anselmo di Canterbury, vescovo e dottore della chiesa (anglicani e cattolici)
 
* Inizio della festa di Ridvan (Baha’i)
 
* 1978 muore a Roma Angelo Maria Ripellino, slavista, poeta e traduttore
 
 
“La debolezza, agli occhi di Cristo, non è l’incompiutezza rispetto alla compiutezza, bensì la forza dell’incompiuto e la debolezza del compiuto.”
 
Dietrich Bonhoeffer
 
 
Pregate perchè la mia seconda trombosi non si trasformi troppo presto in un ictus o in una malattia invalidante. I quaccheri italiani perderebbero un animatore vivace, Grazie infinite. …Io mi atterrò ad una cura alimentare e medica giornaliera e continuerò il servizio fin che il Signore vorrà. ho cambiato medico di base che non aveva capito la malattia e sono nelle mani di Dio.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

meeting minutes

 

Meeting Minutes del 20 – 4 – 2019

PLANT A SEED

Before my life is over

Before my days are through

May I plant a seed of love

With God’s help. maybe two

David Herr

L’unica porta che ci introduce nellla casa della credibilità è il servizio. Conta più un gesto di servizio che tutte le nostre prediche.

Tonino Bello, vescovo

Sono in viaggio verso Verona la tenda e il sacco a pelo, donato dai quaccheri, per i profughi della rotta Balcanica ( su Poste Italiane puoi verificare il tragitto digitando RA 00001870701) e abbiamo così nuovi amici volontari per la causa della nonviolenza in Italia.

* 570 Nascita di Maometto

* 1946 A Roma muore Ernesto Buonaiuti, ennesima vittima  dell’ingiustizia vaticana

* 1993 A Molfetta  muore don Tonino Bello, vescovo detto dei poveri e della pace

* Sabato Santo (anglicani, cattolici e protestanti)

* Pesach 1° giorno (ebraismo)

* 1924 muore a Pittsburg Eleonora Duse, attrice teatrale

“La croce è il segno in cui è giudicata ogni falsa sicurezza nella nostra vita, e la fede in Dio viene davvero consolata”

Dietrich Bonhoeffer

https://quaccheri.wordpress.com/missione-in-italia/ Qui potete leggere i quaccheri nel sociale in Italia. Dal dopoguerra ad oggi un lungo cammino di opere buone per gli italiani.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Carceri. Antigone: “grazie alla Corte costituzionale un passo avanti per il diritto alla salute dei detenuti”

19.04.2019 – Redazione Italia

Carceri. Antigone: “grazie alla Corte costituzionale un passo avanti per il diritto alla salute dei detenuti”
(Foto di Sebastião Ferreira da Costa UNCUT via Flickr.com)

“La sentenza depositato oggi della Corte Costituzionale, la n. 99, è importantissima per il diritto alla salute dei detenuti. Finalmente la malattia psichica viene considerata alla stessa stregua della malattia fisica, nel caso in questione ai fini della concessione della detenzione domiciliare”. A dirlo è Patrizio Gonnella, presidente di Antigone, nel commentare la pronuncia della Corte in merito al dubbio di costituzionalità sollevato dalla Cassazione.

“Con questa sentenza – dichiara ancora Gonnella – la Corte rimedia alle timidezze e alle paure del legislatore che aveva avuto l’occasione in sede di riforma dell’ordinamento penitenziario di introdurre questo principio sacrosanto, ma non lo aveva fatto ignorando la scienza ma anche la pratica medica. Una sorta di rimozione del problema del disagio psichico che finalmente viene superata. Ci auguriamo che da questa pronuncia si riproponga al centro dell’agenda politica l’equiparazione totale tra malattia fisica e psichica e dunque anche l’incompatibilità di quest’ultima con lo stato di detenzione arrivando, quando questa si presenta, a prevedere la sospensione o il differimento delle pena”.

Nella sua pronuncia la Corte costituzionale ha sottolineato come l’assenza di una alternativa al carcere per chi fosse colpito da una grave malattia mentale, rappresentasse una violazione del diritto alla salute, sostanziandosi in un trattamento inumano e degradante che, provocando grave sofferenza e cumulandosi con l’ordinaria afflittività della privazione della libertà, arrivava a determinare un sovrappiù di pena contrario al senso di umanità e tale da pregiudicare ulteriormente la salute del detenuto.

“In carcere – afferma ancora il presidente di Antigone – tutti sanno che c’è un disagio psichico enorme. Il carcere stesso è produttore di sofferenza e di malattia psichica. Non è un caso che fra i farmaci più usati, secondo rilevazioni effettuate dagli stessi medici, vi siano gli psicofarmaci. Dunque ci sono tantissimi detenuti con una malattia psichica certificata che potrebbero finalmente essere curati in modo adeguato, fuori da un ambiente a così alto rischio per la salute psico-fisica”.

“Dalla sentenza – conclude Patrizio Gonnella – arriva anche indirettamente un monito a migliorare le condizioni di detenzione e l’intera offerta di salute all’interno delle carceri, essendoci un legame molto stretto fra la qualità della vita negli istituti e l’insorgenza di sofferenza psichica”.

Ufficio Stampa Associazione Antigone

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Meeting Minutes

Meeting Minutes del 19/4/2019
 
 
SUN RISE
 
I thank God
 
For I know the sun will rise
 
And the beauty of all creation
 
Will fall upon my eyes
 
David Herr
 
 
EACH DAY
 
AT the begging of each day
 
At the dawn’s first light
 
I can see God’s love
 
And I can see God’s might
 
David Herr
 
 
Non conosciamo più la gioia delle cose durevoli, frutto dello sforzo e di un lavoro scrupoloso
 
Zygmunt Bauman
 
 
* Venerdi Santo : Passione del Signore (cattolici e anglicani
 
* Vigilia di Pesach: digiuno per primogenito (ebraismo)
 
* 1867 nasce a Mercedes Roberto Jorge Payrò, romanziere, giornalista, drammaturgo argentino
 
” L’unico rapporto fruttuoso con gli uomini , specialmente coi deboli , è l’amore , ossia la volontà di fare con loro comunità. Dio stesso non disprezzò gli uomini, ma diventò uomo per amore degli uomini”.
 
Dietrich Bonhoeffer
 
La componente liberal dei quaccheri è membro del CEC, altri come noi conservative, che si ispirano alle origine laiche e solo cristiane, non vi aderiscono. Ecco un link per capire le ragioni degli altri, con fonti ufficiali: https://quaccheri.wordpress.com/wcc/
 
La presenza degli Amici nel Consiglio Ecumenico delle Chiese o WCC.

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized