Non vengo, non vado

«Questo corpo non è me.

Non sono limitata da questo corpo.

Sono vita senza confini.

Non sono mai nata e non muoio mai.

Guardo il mare e il cielo stellato,

manifestazioni della mia prodigiosa vera mente.
 
Sono sempre stata libera, dagli inizi al di là del tempo.

Nascita e morte sono solo porte che oltrepassiamo,

sacre soglie nel nostro viaggio.

Nascere e morire sono come giocare a nascondersi.
 
Dunque ridi con me, prendimi per mano,

diciamoci arrivederci,

diciamoci arrivederci per poi trovarci di nuovo.

Ci troviamo oggi,

ci ritroveremo domani.

Ci troveremo alla sorgente di ogni momento

Ci troveremo, tu e io,  in ogni forma di vita»

(Th.Nh.H.). 

 

Commenti disabilitati su Non vengo, non vado

Archiviato in Donne

I commenti sono chiusi.