Abbiamo aderito all’appello di MSF

EMERGENZA TERREMOTO HAITI
 
Il 12 gennaio un terremoto ha devastato Haiti: decine di migliaia di persone sono morte, tantissime sono rimaste ferite, case e ospedali sono stati rasi al suolo.

MSF, che lavora a Haiti dal 1991 con progetti di assistenza sanitaria di base gratuita e cure materno-infantili, ha risposto immediatamente e in maniera massiccia all’emergenza.

Grazie all’incredibile sostegno ricevuto dai nostri donatori e alla disponibilità del “Fondo Emergenze”, abbiamo potuto contare da subito su staff esperto e attrezzature adeguate.

Il sostegno dei donatori si è concretizzato in un aiuto concreto per la popolazione haitiana e, a 20 giorni dall’emergenza, abbiamo:

                           curato oltre 11mila feriti;

                           effettuato più di 1300 interventi chirurgici;

                           inviato 30 aerei cargo con quasi 900 tonnellate di aiuti: materiale medico d’urgenza, kit igienici, contenitori per l’acqua potabile;

                           attivato un ospedale gonfiabile con 100 posti letto e 2 sale operatorie;

Le équipe di MSF continuano a lavorare senza sosta: cambiano i bisogni, ma le attività in favore delle vittime del terremoto continuano ad aumentare ogni giorno e i servizi medici negli ospedali e nelle cliniche restano la priorità. Oltre all’assistenza sanitaria MSF sta lavorando alla fornitura di acqua potabile per supportare le comunità nelle aree dove forniamo assistenza medica.

Di fronte all’entità di una catastrofe come quella di Haiti non è possibile prevedere oggi, al di là della fase di emergenza, la natura delle nostre attività a lungo termine. Per questa ragione invitiamo i nostri donatori a inviarci donazioni legate al “Fondo Emergenze”, lo strumento cardine di MSF per poter essere immediatamente operativi e soccorrere le popolazioni vittime di catastrofi naturali, guerre, epidemie e carestie.

Il vostro aiuto continua a essere molto importante: grazie per il sostegno che potrete darci! Qui di seguito alcuni esempi concreti:

                           30 € per materiale di medicazione di base sufficiente a trattare 20 persone

                           60 € per un kit trasfusione

                           140 € per farmaci e strumenti medici di primo soccorso per assistere 500 vittime di disastri naturali

Visita il sito www.msf.it e dona anche tu un libero contributo.

Maurizio Benazzi

Commenti disabilitati su Abbiamo aderito all’appello di MSF

Archiviato in Etica

I commenti sono chiusi.