Una Bibbia per Te: è un dono di www.ecumenici.info

Nel 2013 cadono i 1700 anni dall’Editto di Milano (313 d.C.), con il quale l’imperatore Costantino sancì la libertà di culto per i cristiani in tutto l’Impero romano, dopo secoli di vessazioni e persecuzioni: di fatto sancì anche l’alleanza fra l’Impero e la c.d. religione cristiana, a scapito della libertà religiosa senza etichette ma – come quaccheri ci sentiamo il dovere storico ed etico di precisare – anche il fatto che quell’evento determinò lo snaturamento degli insegnamenti del Rabbuni risorto, al fine di cercare strade di “compromesso” (non riusciamo a trovare un termine migliore)  col potere politico, militare, economico e sociale. Una rinuncia all’essenza della Fede nonviolenta in altri termini.

Ecumenici col proprio sito www.ecumenici.eu ritiene di rilanciare l’iniziativa della libera lettura della Bibbia, proponendo ai proprio iscritti ( sono tantissimi in lingua italiana: oltre 4100! E ben 160 in lingua inglese) una copia gratuita, a chi ne fa semplice richiesta indicando il proprio recapito postale. Non sono previsti – come ormai testimoniamo da oltre due anni – contributi di spedizione. I libri viaggeranno in plico detto “piego libri”. Non abbiamo mai avuto problemi di sorta.

E’ la nostra piccola risposta agli evangelicali del c.d. Ministero Sabaoth di Milano che prevedono di radunarsi il prossimo anno nella nostra Metropoli,  per raccogliere le firme fra parlamentari italiani per riscrivere  un nuovo “editto per la fede”, diciassette secoli dopo l’imperatore Costantino, da presentare al Parlamento europeo.

Dicendo sì alla Bibbia, diciamo no alla persecuzione dei credenti per ragioni di Fede in tutto il mondo, diciamo no agli editti cristiani scritti con la mano del potere, no alle alleanze internazionali evangeliche (si tratta a ben vedere della Destra Americana, che sponsorizza non solo i Tea party, le rivisitazioni storiche e teologiche di Martin Luther King, …), diciamo no ai roghi di altri testi sacri come il Corano!

Ecco le buone ragioni di un dono per Te. Una Bibbia non è infatti una spada da lasciare alle bande c.d. religiose, che di fatto sono l’espressione del marcio politico che ci circonda. Nemmeno il sig. Grillo ci serve per il cambiamento e la moralizzazione della cosa pubblica, di tutti e non solo dei cristiani. Forse ci vorrebbe un Jean-Marie Muller…. Ma stiamo già sognando ad occhi aperti. Ce ne rendiamo conto.

Ci piace però ricordare in chiusura le parole di un cattolico, al quale ci sentiamo vicini, come non mai…

«Gli storicisti debbono riconoscere che sul piano storico non è vero

che il nonviolento perde sempre e il violento vince sempre, se è

vero che i partigiani giudei antiromani furono sopraffatti e venivano

crocifissi, e solo si vendicò magnificamente su Cesare uno di questi

crocifissi che era per la nonviolenza, e anche Spartaco e i suoi non

vinsero affatto; mentre Gandhi ha vinto senza toccare un capello

ai soldati inglesi e alle loro famiglie nell’India, e William Penn,

quando si presentò con i suoi amici quaccheri ai pellirosse, e senza

alcuna arma, i capi gettarono via le proprie armi, e sorse uno stato

di pace, a differenza di tutti gli altri dell’America del Nord.

Esistono vittorie senza violenza».

Aldo Capitini, La nonviolenza oggi, Milano, Edizioni di Comunità 1962,

ora in Aldo Capitini, Le ragioni della nonviolenza, Antologia degli

scritti a cura di Mario Martini, Pisa, Edizioni ETS 2004, p. 136.

Un caro saluto e un fraterno abbraccio di un Amico

Maurizio Benazzi

Commenti disabilitati su Una Bibbia per Te: è un dono di www.ecumenici.info

Archiviato in Dialogo inter religioso, Pace, Quaccheri del mondo, teologia

I commenti sono chiusi.