Basta con il cattolicesimo che sostiene la guerra !

L’ordinario militare d’Italia Monsignor Pelvi dichiara per rassicurare il Ministro La Russa – confondendo la missione dei militari in Afghanistan con quella di Gesù (sigh) che: “Gesù non ha cercato la morte. Non ha però neppure voluto sfuggirla, perché giudicava che la fedeltà ai suoi impegni fosse più importante della paura di morire. Così ha preferito andare fino all’estremo limite piuttosto che tradire ciò che era…”. E’ il Cristo soldato dei loro riti (oggettivamente inutili) della Cresima o della guerra non dichiarata.
L’idolatria imperversa
 
Non c’è cosa peggiore della Guerra. la Guerra non penso che sia voluta dal Dio di Gesù Cristo. Invece abbiamo visto benedizioni di sommergibili, aerei, corazzate, .. . Benedizioni operate simultaneamente nelle opposte fazioni: nel campo alle…ato e nel campo delle potenze dell’asse ! Abbiamo visto illustri prelati approvare, negli USa, la guerra in Vietnam, ecc. I militari sono “carne da macello”: i generali, i colonnelli, i comandanti pianificano strategie nelle quali i soldati sono come le pedine del gioco della dama e degli scacchi. Un militare quindi può non sapere che il suo reparto é stato comandato a compiere una missione suicida, per il solo scopo di ingannare il nemico ( azione diversiva la si chiama ) e distrarlo da un attacco fatto in un altro settore.
Quello dei generali é un brutto mestiere e i comandanti ( parole testuali di un colonnello ) sono spesso dei bugiardi spudorati.
I cappellani, gli ordinari sono evidentemente funzionali alla macchina militare.
Silvestro Consoli
 
Bisogna che dalla base,tutti i Cistiani che si riconoscono tali,esigano dalle loro chiese,dai loro ministri di culto segni tangibili di amore Cristiano,e giunta l’ora delle scelte coerenti al messaggio di Gesu,e laresponsabilità e di tutti i fedeli,che spesso tacioni,invece di testimoniare la propria fede
Angelo Devi
 
Anche se giustamente, continuate a indignarvi contro il Vaticano e i suoi prezzolati esponenti, purtroppo dico che e’ una battaglia persa.
Gesu’……
Cosa c’entra Gesu’ con lorsignori (monsignori).
I guerrafondai sono proprio loro: benedicono le armi, le guerre, gli eroici soldati che vanno a compiere le “missioni di pace” con i bombardieri atomici.
Ubbidisono e fanno ubbidire.
E se fra loro, uno di loro come per esempio un certo Don Lorenzo Milani, predica la non violenza  e che ai militari (compresi i cappellani cattolici) dice che <l’obbedienza non e’ una virtu’> ne tantomeno cristiana, allora questi viene messo all’indice con l’abituale mutismo di milioni di cattolici frequentatori di chiese ma non di Cristo.
 
Distintamente (grazie per le vostre posizioni)
Bruno Sordini
 
 
posizion

Commenti disabilitati su Basta con il cattolicesimo che sostiene la guerra !

Archiviato in Pace

I commenti sono chiusi.