In ricordo di Davide, soldato convertito

Il quacchero Davide Melodia, infaticabile costruttore di pace, scomparve l’8 marzo 2006. Disponiamo di un’ampia biblioteca su CD dei suoi lavori. Lo ricordiamo oggi con una sua poesia, che abbiamo diffuso allora e pubblicata sull’Accademia …Apuana della Pace: è il nostro soldato convertito, battista che ha abbracciato la Luce dentro di sé ed ora è fra gli eserciti celesti.
Se non ami la vita,
la gente, la folla variopinta,
la libertà degli altri,
la follìa degli altri,
non parlare di nonviolenza.
Se non sei cittadino del mondo,
 amico dei neri, dei gialli, di tutti,
non parlare di nonviolenza.
Se non denunci confini,   barriere,
nazionalismi, patrie, bandiere, galere,
non parlare di nonviolenza.
Se non ti opponi ad eserciti di ogni colore,
a corpi separati, consacrati, ubriachi di potenza,
non parlare di nonviolenza.
Se non ti rivolti contro il verticismo,
il centralismo, l’ autoritarismo,
non parlare di nonviolenza.
Se non contesti il sacro che nasconde il vero,
il dio in terra che nasconde il cielo,
il consumismo che risucchia il sangue  dei dannati della terra,
non parlare di nonviolenza.
Se non ti getti nel folto della mischia,
come la dinamite nel pozzo di petrolio
per spegnere l’ incendio,
pronto a perir con esso,
non parlare di nonviolenza.
O, se ne parli,   di’ che stai favoleggiando   intorno a qualche cosa   che non sai.

Commenti disabilitati su In ricordo di Davide, soldato convertito

Archiviato in Quaccheri del mondo

I commenti sono chiusi.