25 aprile : non dimentichiamo il peccato delle chiese

Io non dimentico il silenzio delle chiese cattolica ed evangelica in Germania ed in Italia durante il periodo del nazismo e fascismo. Non partecipo a Messe di celebrazione del 25 aprile ma ricordo la Confessione di peccato della Chiesa evangelica del dopo guerra. Onore ai partigiani!

La chiesa […] è rimasta muta dove avrebbe dovuto gridare, perché il sangue degli innocenti gridava al cielo… Essa è rimasta a guardare quando sotto la copertura del nome di Cristo si sono compiute violenze ed ingiustizie… La chiesa confessa di aver assistito all’uso arbitrario della forza brutale, alle sofferenze fisiche e spirituali di innumerevoli innocenti, all’oppressione, all’odio, all’assassinio senza levare la propria voce in loro favore, senza aver trovato vie per correre loro in aiuto. Essa si è resa colpevole della vita dei fratelli più deboli e indifesi di Gesù Cristo (gli ebrei)… Lo confessa… Non ha rinfacciato al calunniatore la sua ingiustizia e ha abbandonato il calunniato al suo destino».

Confessione di peccato a Stoccarda

Commenti disabilitati su 25 aprile : non dimentichiamo il peccato delle chiese

Archiviato in Uncategorized

I commenti sono chiusi.