Oggi parliamo di Lia e Rachele nella Bibbia

Oggi parliano di …
Lia e Rachele
Giacobbe, dopo la collera di Esaù per avergli sottratto la benedizione, incontra Rachele al pozzo. Può contare solo sul fascino e non su doni per la sposa. Esibisce la forza nel rotolare la pietra che chiude il pozzo. E’ amore a prima vista, che lo porta a lavorare duro per superare gli ostacoli. Ma Rachele ha una sorella maggiore. Anch’essa lacerata dalla passione per lo stesso uomo. Lia ha uno sguardo dolce ma non avvenente come la più giovane. Ma è la primogenita con diritto a sposarsi per prima. Anche se un Dio bizzarro a volte non li preferisce sempre i primogeniti.
Ma è di Rachele che Giacobbe si innamora. Lui vittima di Lia, che pur di carpire l’amore si fa passare per la sorella minore. Giacobbe sposa così la donna sbagliata e lo status di moglie non fa Lia una donna felice, anche se arrivano dei figli.
Rachele sterile si impegna, come la sua antenata Sara, a dare a Bilhà, la sua schiava personale in sposa al marito. Una maternità surrogata che supera la sterilità viene superata e arrivano i figli.
Il popolo di Israele, con le sue dodici tribù, nasce proprio dai figli di quelle due sorelle che trasformano il senso tradizionale delle cose. Lia vince nella storia divina. E la sorella sterile morirà durante un parto difficile.

Commenti disabilitati su Oggi parliamo di Lia e Rachele nella Bibbia

Archiviato in Culto del Sabato, Donne, Personaggi

I commenti sono chiusi.