ANALISI SOCIALE NEL DIZIONARIO DELLE TEOLOGIE FEMMINISTE

DIZIONARIO DELLE TEOLOGIE FEMMINISTE
 
ANALISI SOCIALE.
 
L’impegno a costruire teologia femminista richiede di sottomettere la propria esperienza a una disamina critica per cercare di capire la direzione verso cui chiama la giustizia di Dio, e per situare poi questa esperienza all’interno dei più ampi contesti sociali e simbolici di cui è parte : L’analisi sociale è il secondo passo di quel processo. Descrive il metodo attraverso il quale coloro che desiderano impegnarsi nella trasformazione compassionevole dei sistemi di oppressione imparano a conoscere il modo in cui questi sistemi funzionano. Richiede un’analisi dei modi in cui sistemi di dominio sono costruiti, legittimati, rinforzati e trasformati nel tempo.
L’analisi sociale della società moderna richiede un pensiero sistematico. Implica un esame dei modi in cui almeno cinque forme di oppressione o predominio, collegate in modo complesso (razzismo, sessismo, eterosessismo, classismo e militarismo ) operano in sei dimensioni diverse: sfera religiosa, simbolica e culturale (incluso il linguaggio) ; sfera interpersonale e parentale; ambito della comunità ; sistema economico, sistema politico; ecosistema. L’analisi sociale richiese un’analisi non solo dei collegamenti tra i cinque sistemi di oppressione, ma anche della connessione tra le sei sfere o dimensioni.
Lo sviluppo dell’analisi sociale nelle teologie femministe è stato un processo graduale. I gruppo di presa di conoscenza che diedero la spinta della prima ondata del secondo movimento femminista tra la fine degli anni Sessanta del Novecento erano un esempio iniziale di analisi sociale. La presa di coscienza fu sviluppata in primis dalle donne che partecipavano al movimento dei diritti civili negli Stati Uniti negli anni Sessanta: come conseguenza del loro impegno in questa lotta per la liberazione, la dignità e l’eguaglianza, esse scoprirono la propria oppressione in quanto donne o in quanto lesbiche. Esse cercarono di scoprire le radici e i meccanismi che legittimavano e rafforzavano la loro subordinazione agli uomini.
Le teologhe femministe appresero poi di più degli strumenti dell’analisi marxista adattata dai teologi latinoamericani e del Terzo mondo, e condivisero le proprie esperienze attraverso scritti, conferenze e partecipazione ai movimenti di solidarietà. Questi strumenti furono utili soprattutto nell’analizzare il sistema economico capitalista e la sua manifestazione nei sistemi politici. Lo sviluppo dell’ambientalismo ha aggiunto ancora un’altra dimensione alla nostra interpretazione del modo in cui funzionano i sistemi di dominazione.
ALBERT et al. 1986; MERCHANT 1992.
SHEILA D. COLLINS
Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...