Ecofemminismo

ECOFEMMINISMO 

 

La base del termine ecofemminismo è l’unione dei termini ecologia e femminismo . Questa parola dalla valenza positiva è nata da due situazioni negative: la distruzione del mondo naturale e l’oppressione delle donne. Ecofemminismo è un termine recente, coniato dalle donne come risposta alla distruzione della vita condotta dai sistemi patriarcali. E’ una posizione chiara che stabilisce un rapporto di partecipazione tra la lotta per la dignità delle donne e il rispetto per i diversi processi della vita.

L’ecofemminismo è una filosofia, una teologia e una forma di saggezza che si fonda su una interpretazione unificata della vita in cui ogni essere e ogni processo vitale è assolutamente interdipendente. In questo senso l’ecofemminismo propone di andare oltre l’idea di conflitto tra i generi sessuali (gender) che è promossa dai sistemi gerarchici e patriarcali. Dobbiamo considerare, da un lato, la lotta specifica delle donne per la libertà, l’eguaglianza e l’autodeterminazione in ogni cultura; dall’altro, il “femminile” come una realtà oppressa in tutta la vita umana e in tutti i sistemi biologici, che sono sia maschili sia femminili. Nella prospettiva ecofemminista, i due aspetti sono assolutamente collegati.

L’ecofemminismo invoca una posizione filosofica inclusiva che è stata osservata e appresa da tutti i processi naturali. Le azioni ecofemministe mirano alla conservazioni della vita delle generazioni presenti e future, di maschi e femmine insieme, in una prospettiva umana e in una più ampia prospettiva biologica e cosmica.

L’ecofemminismo dà particolare risalto all’idea che noi siamo un unico Corpo sacro. I sistemi patriarcali, al contrario , dividono il nostro corpo sociale in diverse parti, ognuna delle quali vive attraverso il dominio di una sull’altra. Questo comportamento negativo, il dominio è presente tra le persone, tra diversi gruppi, tra le nazioni, le culture, i gruppi etnici e i sessi, e nel controllo esercitato dagli esseri umani sulla natura. Secondo i sistemi patriarcali, la vita è un processo gerarchico in cui ogni individuo può distruggere l’altro per salvarsi. La stessa competizione presente nei grandi mercati commerciali è presente nelle relazioni degli esseri umani tra loro e con la natura.

L’ecofemminismo denuncia inoltre le nuove forme di divisione che nascono dal sistema economico, specialmente a causa delle grandi multinazionali, che hanno distrutto molte risorse naturali we hanno manipolato a loro piacimento diverse culture e diversi ambienti per produrre e vendere quantità sempre maggiori di merce.

Queste società sono i nuovi imperi, in grado di andare al di là dei confini nazionali, delle culture, delle differenze. Per loro, il mondo è un apparato meccanico in cui le parti e le specie più forti sono in grado di sopravvivere. Non percepiscono il rapporto di partecipazione e l’interdipendenza di ogni cosa, e continuano a essere ostili alle donne, ai poveri e alla natura, considerando ogni cosa come un oggetto da conquistare.

L’ecofemminsmo come filosofia, teologia e saggezza di vita sta influenzando profondamente vari aspetti della conoscenza umana. I gruppi ecofemministi denunciano gli aspetti pericolosi della biotecnologia della sociobiologia e di altre scienze come le nuove tecniche per selezionare ed eliminare esseri viventi. Essi sostengono che nelle manipolazioni e nella capacità di eliminare ciò che essa considera debole o indesiderabile sono presenti implicazioni sessiste e razziste e che oggi si sta distruggendo l’integrità della natura, degli esseri umani e soprattutto delle donne.

Nelle epoche patriarcali, e anche oggi, nonostante la conoscenza e l’informazione siano più diffuse, le donne sono state e sono ancora considerati oggetti. Alcune nuove tecnologie fanno delle donne oggetto di sperimentazione e controllo da parte di esperti scientifici. Talvolta è difficile distinguerle le “varianti” dello stesso vecchio processo distruttivo , perché tutti gli studi scientifici sono presentati come utili per il benessere, la felicità, la comodità e la sicurezza dell’umanità. Questo genere di distruzione è sempre presentato come comportamento scientifico e “neutrale”. Sembra “tanto pulito” perché gli scienziati lavorano in laboratori puliti, sterili; tanto “scientifico” perché lavorano con strumenti di grande precisione”; tanto “razionale” perché sembra chiaro che gli scienziati vogliono preservare la razza umana. Ciò che le ecofemministe osservano e denunciano è che stiamo vivendo di nuovo in una terribile società genetica in cui sotto nuove forme meno plateali del passato di conferma un dominio sulle donne.

(…) L’evoluzione creativa permette agli esseri umani di intervenire in diversi processi, ed è nata una responsabilità, fermare la distruzione e promuovere un nuovo comportamento.

Le religioni monoteiste e patriarcali sono state complici strutturali della distruzione malgrado tutti i discorsi sull’amore e le loro buone azioni. La loro complicità è un prodotto del sistema gerarchico e un sostegno a tutta questa impresa di conquista. La teologia ecofemminista è uno sforzo da parte di alcune donne di ripensare la tradizione cristiana al fine di recuperare valori, esperienze e impegni all’interno di una comprensione del modo in cui gli esseri umani sono legati all’ecosistema. Questa nuova comprensione ci invita ad accogliere il Ministero che è in ogni luogo e in ogni essere senza ridurlo a un’entità di sesso maschile. Il cristianesimo è solo una delle splendide rivelazioni di questo Mistero, e tutte le altre rivelazioni sono altrettanto necessarie per conservare la bellezza e la diversità della dinamica rivelata della vita.

Molteplici e unità sono presenti in tutti i processi di vita. Non c’è unità senza diversità senza unità come forza di convergenza che lega ogni cosa.  (…)

 

IVONE GEBARDE

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...