25 gennaio 2017, manifestazione a Roma per Giulio Regeni

11.11.2016 Amnesty International
25 gennaio 2017, manifestazione a Roma per Giulio Regeni
(Foto di Gabriella Bucci)

Care e cari,
è passato quasi un anno dalla scomparsa di Giulio Regeni al Cairo ed in questi mesi abbiamo fatto un lungo percorso insieme: oggi la nostra campagna conta più di 900 adesioni.

Dal lancio su “La Repubblica”, molte associazioni, testate, famiglie, scuole, biblioteche, università, associazioni ed enti pubblici hanno colorato i loro luoghi di giallo e nero, pretendendo “Verità per Giulio Regeni”.

Con il vostro aiuto è stato possibile realizzare numerose iniziative di sensibilizzazione per tutti “i Giulio” del mondo, dalla mobilitazione in piazza della Scala, a Milano, al flashmob in piazza del Pantheon, a Roma, passando per tutto il territorio nazionale, non ultimo Trieste contro la rimozione dello striscione.

Vi ringraziamo per il sostegno, la forza e l’entusiasmo che hanno dato vita alla campagna e vi scriviamo oggi per dirvi che ora abbiamo tutti una straordinaria opportunità: fare una richiesta in grado di andare ancora oltre lo striscione, costituendo una pressione forte nei confronti delle autorità italiane perché a loro volta facciano pressione su quelle egiziane.

Il 25 gennaio 2017, ad un anno dalla scomparsa di Giulio, ci uniremo in una grande mobilitazione a Roma, di cui vi daremo presto maggiori informazioni, per l’ultimo atto della nostra lotta e gridare al mondo con un’unica voce: “Verità per Giulio Regeni”.

Il caso Regeni infatti è ora diventato un appello globale di Amnesty International e quando le centinaia di migliaia di firme, lettere e poster che riusciremo a raccogliere con voi verranno depositate sulla scrivania del Presidente del Consiglio Matteo Renzi sarà molto difficile ignorarle.

Questa raccolta di firme e di azioni rientra in una nostra storica iniziativa: un’azione globale e collettiva che si svolgerà dall’1 al 22 dicembre: la Write for Rights (W4R).

CHE COS’È LA WRITE FOR RIGHTS?
La Write for Rights (W4R) è una maratona di appelli in favore di persone che, in diverse parti del mondo, subiscono violazioni dei diritti umani. Si svolge ogni anno in questo periodo per un’occorrenza speciale, il 10 dicembre, anniversario della Dichiarazione universale dei diritti umani, ed è uno dei più grandi eventi globali per i diritti umani.

PERCHÉ ATTIVARSI?
Perché la maratona funziona. Quest’attivazione determina o contribuisce a determinare cambiamenti. Chi è in carcere ingiustamente viene rilasciato, chi è stato torturato ottiene giustizia.

Ci attiviamo perché, ogni giorno nel mondo, la libertà delle persone è minacciata. Attivisti sono in carcere per le loro opinioni. Manifestanti vengono torturati e ingiustamente imprigionati. Ragazze sono costrette a sposarsi. Con la sua attivazione Amnesty International fa pressione sulle autorità affinché queste persone siano libere di vivere la loro vita.

UN’AZIONE PER GIULIO REGENI
Nella Write for Rights di quest’anno, Amnesty International si attiva a favore di cinque casi, tra cui quello di Giulio Regeni.

Ci sono davvero tanti modi per fare qualcosa ed attivarsi per il caso di Giulio.

Cosa potete fare voi?
È possibile agire a 2 livelli, a seconda dei mezzi e le possibilità: online e offline.

ONLINE
A partire dal 1° dicembre, sarà possibile firmare gli appelli dei casi della W4R sul sito di Amnesty International, nella pagina dedicata alla Write For Rights.

Potete firmare l’appello per Giulio e gli altri casi della maratona, condividerli e diffonderli il più possibile, attraverso tutti i canali a vostra disposizione (siti istituzionali, blog, forum, pagine social), invitando le persone a firmare.

Metteremo a disposizione anche del materiale grafico per la diffusione online dell’iniziativa, come banner, copertine e altre immagini.

OFFLINE
Ma oltre alla firma degli appelli, è possibile fare di più, realizzando e facendo realizzare una vera e propria azione per Giulio Regeni.

L’azione consiste nel creare e raccogliere lettere, cartoline, disegni, poster e altre creazioni dedicate a Giulio, prodotte da voi e da quante più persone riuscirete a coinvolgere in questa iniziativa.

È possibile realizzare anche delle fotografie; purtroppo però, per motivi legati alla privacy, vi chiediamo di non immortalare persone o volti nelle foto: è possibile, ad esempio, realizzare cartelli gialli con la scritta in nero “Verità per Giulio Regeni” e coprire il proprio viso per scattare la foto.

Tutti i materiali creati e raccolti dovranno essere inviati agli uffici della Sezione Italiana di Amnesty International (via Magenta 5, 00185 Roma) entro il 31 dicembre; noi li uniremo in un grande invio al Presidente del Consiglio Matteo Renzi il 25 gennaio 2017, in occasione dell’anniversario della scomparsa di Giulio Regeni.

In supporto alla vostra azione, è possibile ricevere un kit dedicato a Giulio, composto da:

–        Braccialetti in tessuto giallo con la scritta “Verità per Giulio Regeni”

–        Segnalibri descrittivi del caso di Giulio

che potrete regalare alle persone che si uniranno all’azione, realizzando con voi le creazioni per Giulio; in nessun modo si tratta di oggetti che possono venduti o dati dietro offerta a nome di Amnesty International.

Potete ricevere questo kit via posta, sostenendo un piccolo contributo spese per la produzione e la spedizione.

Il kit può essere ordinato entro il 20 novembre.

Per maggiori informazioni e per ordinare il kit potete scrivere a: g.pirozzi@amnesty.it.

CHE LA MARATONA ABBIA INZIO!
Ci teniamo a ringraziarvi per il vostro sostegno, il tempo che ci dedicate e per unirvi a noi in questa corsa per la difesa dei diritti umani.

Grazie.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...