8 marzo, sciopero globale delle donne in oltre 50 paesi del mondo

08.03.2017 Redazione Italia

8 marzo, sciopero globale delle donne in oltre 50 paesi del mondo
Mandala “Non una di meno”, Opera Condivisa contro la violenza sulle donne all’Ottagono della Galleria Vittorio Emanuele a Milano (Foto di https://www.facebook.com/CasaDelleDonnediMilano/)

L’8 marzo di quest’anno vede una mobilitazione internazionale senza precedenti: le donne protestano in tutto il mondo per rivendicare i loro diritti e denunciare la violenza subita in tutte le sue forme.

Con lo slogan “Se le nostre vite non valgono noi ci fermiamo” e il nome Non una di meno si sono tenute manifestazioni, presidi, iniziative e sit in tutte le città italiane.

Le ragioni della protesta vengono riassunte in otto punti: la risposta alla violenza è l’autonomia delle donne; senza diritti non c’è giustizia né libertà per le donne; sui nostri corpi, sulla nostra salute e sul nostro piacere decidiamo noi; se le nostre vite non valgono, scioperiamo; vogliamo essere libere di muoverci e di restare. Contro ogni frontiera: permesso, asilo diritto, cittadinanza e ius soli; vogliamo distruggere la cultura della violenza attraverso la formazione; vogliamo fare spazio ai femminismi; rifiutiamo i linguaggi sessisti e misogini.

Qui di seguito alcune foto della mobilitazione a Milano

e a Roma (https://www.facebook.com/nonunadimeno/)

Annunci

Commenti disabilitati su 8 marzo, sciopero globale delle donne in oltre 50 paesi del mondo

Archiviato in Uncategorized

I commenti sono chiusi.