pensiero del 17 del terzo mese

17 del terzo mese

Meglio smettere di parlare di indipendenza: dipendenti siete infatti non solo da ogni atto delle persone che vi circondano (persone di cui non avete mai sentito parlare), ma da ogni atto di tutti coloro che ci hanno proceduto, e sono divenuti polvere migliaia di anni fa. Esattamente allo stesso modo anche cloro che verranno fra mille anni dipenderanno da quella piccola porzione di energia in noi racchiusa , destinata all’esaurimento e che spesso si esaurisce senza alcuna ricompensa; una forza che, ciononostante dovete bene impiegare. Comprendete bene questo . La virtù non esiste nel fare ciò per cui voi, personalità virtuose, ricevete una ricompensa immediata  o comunque una ricompensa. La ricompensa ci può essere , ma può anche non esserci, anche se ci sarà a un certo punto del contrappasso, anzi , è imminente.. Ma la condizione vitale della virtù, come tale, consiste nel vivere virtuosamente e nel desiderare che la ricompensa  tocchi ad altri; la condizione vitale del vizio consiste parimenti nel vivere nel piacere  e nel desiderare che la vendetta per quanto si è fatto colpisca qualcun altro.

John Ruskin

Annunci

Commenti disabilitati su pensiero del 17 del terzo mese

Archiviato in Uncategorized

I commenti sono chiusi.