pensiero del 17 del settimo mese

 

17 del settimo mese

Venite a me, voi tutti che siete stanchi e oppressi e io vi darò riposo.

Prendete il giogo su di voi, e imparate da me, che sono mite e umile di cuoire e troverete quiete per le vostre anime. Perché il mio giogo è buono e il mio peso leggero.

Matteo 11, 28-30

Se, oppresso da cose sgradevoli, senti approssimarsi un accesso di collera o di sdegno , affrettati a rientrare in te stesso e non abbandonarti ad emozioni capaci di privarti del dominio di te stesso. Quanto più ti eserciti a tornare con la forza della volontà ad una calma disposizione d’animo, tanto più accresce la capacità di mantenere la tranquillità di spirito.

Marco Aurelio

Annunci

Commenti disabilitati su pensiero del 17 del settimo mese

Archiviato in Uncategorized

I commenti sono chiusi.