Dopo Busto anche Marnate: Amministrazioni pessime con orecchie da mercante

Coppia di Marnate col lavoro ma senza casa: “In mezzo ad una strada con due figli”

Hanno 33 e 32 anni e i figli ne hanno 10 e 6. Mecoledì è stato eseguito lo sfratto. Il sindaco: “Disponibili a pagare le prime mensilità ma devono trovare un appartamento”

AvariePer il momento Valerio e la sua famiglia (moglie e figlie di 10 e 6 anni) hanno ottenuto la possibilità di dormire in albergo per qualche giorno ma il problema rimane aperto: «Ieri (mecoledì) è stato eseguito lo sfratto e, nonostante io abbia un lavoro e mia moglie anche, nessuno ci vuole dare un appartamento in affitto. Siamo disperati».

Lui ha 33 anni, un passato di lavori saltuari con il papà che è morto da poco, oggi lavora ma con un contratto a tempo determinato mentre la moglie ne ha uno part time e la famiglia usufruisce del reddito di Cittadinanza: «Da mesi cerchiamo casa ma nessuno vuole darcela – racconta – il Comune ci aiuta solo se ne troviamo una ma sembra impossibile. Abbiamo provato a proporre al proprietario di casa di rientrare con gli affitti arretrati, ora che ho un lavoro, ma non ha voluto sentire ragioni».

Il Comune di Marnate conosce bene il caso di questa famiglia e da tempo la segue. Il sindaco Elisabetta Galli spiega: «Entrambi sapevano che questo momento sarebbe arrivato e da tempo li stiamo sollecitando a trovare una nuova casa. Solo così potremo aiutarli, anticipando alcune mensilità di affitto – spiega il sindaco -. Non so quanto e come abbiano cercato casa ma faccio appello a chi ha immobili sfitti per aiutarli. Nel frattempo abbiamo dato la possibilità a moglie e figlie di dormire in albergo e se, entro breve, non ci saranno novità offriremo alla mamma e ai bambini la possibilità di stare in una casa famiglia».

Sulla possibilità di ottenere un alloggio popolare il primo cittadino spiega: «Non sappiamo se hanno fatto domanda per la casa popolare all’Azienda del Medio Olona che gestisce gli alloggi popolari dei comuni da Fagnano Olona a Marnate – aggiunge -. Noi li abbiamo indirizzati lì ma non si sa se hanno effettivamente presentato domanda». Da quanto ci racconta Valerio non sarebbe riuscito a completare la procedura per entrare nella graduatoria a causa di un codice da portare all’azienda del Medio Olona e che il comune di Marnate non avrebbe mai rilasciato nonostante le insistenze da parte sua. Il sindaco, da parte sua, sostiene che non vi sia nessun codice da rilasciare da parte del Comune.

Nel caso qualcuno avesse intenzione di aiutare questa famiglia può scrivere a orlando.mastrillo@varesenews.it per ottenere i dati personali della coppia e contattarli per offrire loro una soluzione abitativa.

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “Dopo Busto anche Marnate: Amministrazioni pessime con orecchie da mercante

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...