Per amore della Polonia – io ho firmato

Maurizio,

immagina una mattina di aprire il tuo quotidiano locale e di leggere che la tua città si è autoproclamata “zona libera da LGBT”. Come ti sentiresti a uscire di casa, sapendo che da un giorno all’altro la tua città ha deciso che non sei più il/la benvenuto/a?

Per migliaia di polacchi/e LGBT+ questo incubo è diventato realtà.

Dall’inizio dell’anno scorso, circa 100 comuni polacchi hanno completamente bandito quella che loro chiamano l'”ideologia LGBT” aprendo la strada alla discriminazione con il pretesto di “proteggere la famiglia tradizionale”. Gruppi potenti e ultra-conservatori hanno ispirato e sostenuto quest’ondata di odio.

Ma noi pensiamo di poter convincere le città polacche a rifiutare l’odio inviandogli un messaggio d’amore da parte delle loro città gemellate in Europa e in altre parti del mondo.

Chiedi alle città gemellate di unirsi per sostenere le persone LGBT+ che vivono nelle “zone libere da LGBT”.

L'immagine mostra una mappa del mondo sullo sfondo con due uomini in primo piano che si abbracciano. Il testo dice: per amore della Polonia. Firma ora

Ovunque nel mondo, le città gemellate intrattengono relazioni di lunga data con le loro città partner in Polonia, in particolare scambi culturali, visite e sostegno reciproco. Se chiedono alle loro città partner di rispettare i diritti dei cittadini LGBT+, il loro messaggio non passerà inosservato.

Pulse of Europe e All Out, in collaborazione con attivisti LGBT+ polacchi e italiani, hanno definito una serie di raccomandazioni su quello che possono fare le città gemellate per aiutare.

Ma abbiamo bisogno del tuo aiuto, Maurizio, per convincerle a partecipare.

Oggi è la Giornata mondiale delle città gemellate. Puoi firmare la nostra petizione e chiedere alle città gemellate delle “zone libere da LGBT” di aiutare le persone LGBT+ in Polonia?

Grazie per il tuo sostegno a All Out,
Anja, Roman e il team di Pulse of Europe

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

Una risposta a “Per amore della Polonia – io ho firmato