spiritualità

Si segnala la pagina Meeting mensili e preghiere del sito http://www.quaccheri.wordpress.com

 

Questa preghiera veniva predicata dai colportori valdesi fin dal Medio-evo. I colportori erano i venditori ambulanti di Bibbie ed opuscoli biblici. Sono parecchi i racconti che ci sono pervenuti su questi umili predicatori, tra cui quello – più recente nel tempo – del colportore entrato il 20 settembre 1870 a Porta Pia, dietro ai bersaglieri, conducendo un cane che trainava il suo carrettino biblico
Esiste tra l’altro un “commento” significativo dall’Osservatore Romano del maggio 1890, così come citato da “L’Italia Evangelica” nel numero del 24 maggio 1890:
Ora abbiamo anche la Carrozza Biblica, un ritrovato di cui ha il brevetto d’invenzione la società protestante […]; lo spacciatore è un tipo fra il ministro evangelico e il cavadenti, il quale dall’alto della vettura cerca di accreditare la merce con discorsi ciarlataneschi nei quali fa entrare un poco di tutto… e le risa di scherno e le apostrofi burlesche che gli vengono dirette devono avergli fatto già inghiottire vari bocconi amari.

 

Tu, pertanto, o Signore, Dio dei giusti

Non stabilisti di far grazia ai giusti,

come Abramo, Isacco e Giacobbe,

coloro che non peccarono contro di te;

ma stabilisti di far grazia a me, che sono un peccatore.

E ora guarda, sto piegando le ginocchia del mio cuore dinanzi a te;

e sto implorando la tua benevolenza.

Ho peccato , o Signore, ho peccato;

e conosco bene i miei peccati.

Ti imploro;

perdonami, o Signore, perdonami!

Non distruggermi con le mie trasgressioni;

non essere adirato con me per sempre;

non ricordare i miei peccati,

e non condannarmi e non mi esiliare negli abissi della terra!

Perché tu sei il Dio di quanti si pentono

 

(Preghiera di Manasse, vv.8 e 11-13)