Archivi tag: musica

Evento musicale ebraico

FEDELI ALLA TERRA AEP

(ASSOCIAZIONE EBRAISMI PROGRESSIVO) COMUNITA’ LEV CHADASH di MILANO – PROGETTO “IL POZZO DI MYRIAM” NARRAZIONE E MUSICA YIDDISH

Organizzatore:: DARIO ARKEL E IL DUO “LE STELLE ERRANTI” – MIRELE BAUCI E PIER GALLESI

Tipo: Musica/arte – Recital 

Data: giovedì 6 agosto 2009

Ora: 19.00 – 21.30

Luogo: ISOLA DEL CINEMA – ISOLA TIBERINA

Città/Paese: Rome, Italy

Telefono: 3335022291 E-mail: alma.daddario@minervalab.it

DescrizioneNARRAZIONE E MUSICA EBRAICA E YIDDISH-

Introduzione di MIRELE BAUCI E PIER GALLESI

1- EVENU SHALOM (Canto tradizionale yiddish interpretato da Mirele e Pier).

2- FEDELE ALLA TERRA – UNA RIBELLIONE INFINITA (la 13ma tribù) – Narrazione di Dario Arkel

3- ELI ELI (Canto ebraico di Hanna Senesh, poetessa e partigiana) interpretato da Mirele e Pier

4-ETICA ED ESTEYTICA DELL’ESSENZIALE- Narrazione di Dario Arkel

5-ES BRENT (di Mordechai Gebirtig) interpretato da Mirele e Pier

6- UN CANARINO EBREO (JANUSZ KORCZAK E I SUOI BAMBINI) – Narrazione di Dario Arkel

7-Mir ZEYNEN DO… Canto dei partigiani del Ghetto di Varsavia

8-COMMIATO E SALUTO… EVENU SHALOM…

Annunci

Commenti disabilitati su Evento musicale ebraico

Archiviato in Eventi, Giovani

Viaggio musicale

Lipsia, Halle, Mühlhausen, Weimar :: Germania
dal 12.06.2009 al 19.06.2009

Viaggio musicale nella Germania di Bach e Händel

 

Anche quest’anno le CELI organizza un viaggio in Germania con lo scopo di far meglio conoscere al pubblico italiano la cultura luterana. Riprendendo il tema del viaggio dello scorso anno, si  propone nuovamente un itinerario sulle orme di Johann S. Bach, approfondendone maggiormente, e nello stesso ampliandone, la sua conoscenza come musicista e come uomo. Il programma preparato per il 2009 prevede infatti il confronto con il coetaneo Georg Friechrich Händel, che per la sua diversità come compositore e come persona, ci aiuterà a focalizzare alcuni aspetti del personaggio “Bach” e della sua musica.

La CELI  v’invita quindi a percorrere le strade delle città della Turingia abitate da Bach (Lipsia,  Mülhausen, Weimar, Eisenach) e da Händel (Halle) e ad ascoltare musica in chiese e teatri con la guida di Roberta Ocozia, specializzata in ambito musicale.

Il programma completo, il modulo d’iscrizione e gli altri dettagli del viaggio sono pubblicati anche sul sito della CELI, www.chiesaluterana.it

Le iscrizioni al viaggio, che avrà luogo dal 12 al 19 giugno 2009, sono aperte sino al 4 maggio 2009.

 

– Venerdì 12.06 –
 
 
 Arrivo individuale a Lipsia

Pernottamento: Ökumenisches Gästehaus, Weißdornstraße 102
 
17,00 h            
 Presentazione dei partecipanti e del programma
 
20,00 h
 Nikolaikirche,  Kantatenkonzert

Composizioni di Johann Sebastian Bac
 
– Sabato 13.06 –
 
10,00 h
 Visita guidata città
 
13,00 h     
 Pranzo di gruppo
 
17,00 h    
 Gewandhaus, Großer Saal, Johann Sebastian Bach zwischen Früh- und Spätromantik, musiche di Johann Sebastian Bach, Felix Mendelssohn Bartholdy, Max Reger
 
– Domenica 14.06 –
 
  9,30 h    
  Partenza per Halle in treno
 
10,00 h           
 Arrivo a Halle e visita della città
 
16,00 h 
 Teatro dell’Opera: Ariodante, dramma per musica in 3 atti di Georg Friedrich Händel  HWV 33
 
20,00 h   
 Rientro a Lipsia
 
– Lunedì 15.06 –
 
 
 Giornata libera
 
20,00 h   
 Nikolaikirche, Aus dem Repertoire des »Bachischen Collegium musicum« Johann S. Bach: e Georg F. Händel
 
– Martedì 16.06 –
 
  9,00 h 
 Partenza per Mühlhausen in pullman
 
12,00 h
 Arrivo a Mühlhausen e pausa pranzo
 
14,00 h      
 Visita della Divi Blasi Kirche e visita guidata all’organo di Bach (Kantor della Divi Blasi)
 
17,00 h
 Partenza per Weimar
 
19,00 h
 Arrivo a Weimar. Pernottamento presso il Leonardo Hotel Weimar, Belvedere Allee 25
 
– Mercoledì 17.06 –
 
 9,30  h       
 Visita guidata della città di Weimar e visita della Anna-Amalia-Bibliothek (da confermare)
 
 
 Pomeriggio e serata libera
 
 – Giovedì 18.06 –
 
  9,00 h
 Partenza per la Wartburg (visita guidata)
 
14,00 h 
 Transfer per Eisenach e visita al museo della casa di Bach
 
18,00 h           
 Rientro e cena di gruppo a Weimar
 
– Venerdì 19.06 –
 
 
 Partenza individuale per l’Italia

La CELI si riserva il diritto di effettuare eventuali variazioni al programma.

CONDIZIONI 
Costo: (per gruppi di 25 persone): € 300,00 a persona in camera singola e € 200,00 a persona in stanza doppia. Il basso prezzo del viaggio è dovuto in parte anche all’importo che la CELI investe a sostegno dei partecipanti al viaggio.

Per gruppi di minore entità, si prevede un costo superiore di circa il 15% a persona.

Il prezzo include:

i pernottamenti
la prima colazione
2 pranzi (uno a Lipsia e uno a Weimar)
trasferimenti da Lipsia a Mühlhausen e Weimar, e da Weimar a Eisenach/Wartburg in pullmann; per/daHalle in treno
le visite guidate a Lipsia e Weimar
i biglietti dei concerti
ingresso e visita guidata speciale della Wartburg ad Eisenach
biglietto d’ingresso nella casa di Bach ad Eisenach
La visita guidata alla Divi Blasi Kirche a Mühlhausen
i costi di trasporto pubblico di andata e ritorno tra l’alloggio e il centro di Lipsia;
organizzazione e programmazione del viaggio e assicurazione d’insolvenza, necessaria in Germania
Il prezzo non include:

il viaggio dall’Italia in Germania e ritorno;
i pasti rimanenti;
gli ingressi ad eventuali altri musei

Viaggio: il viaggio da ogni parte dell’Italia a Lipsia sarà organizzato individualmente dai singoli partecipanti. Il Decanato è comunque a disposizione nel consigliare l’organizzazione del viaggio dall’Italia  alla Germania.

Accompagnatori: durante tutta la permanenza in Germania, il gruppo sarà accompagnato dalla dr.ssa Roberta Ocozia, dalla collaboratrice del Decanato Francesca Conti e dal past. Alberto Saggese.

Partecipanti: il viaggio è aperto a tutti, anche a chi non è membro della CELI. Condizione base è solamente l’uso della lingua italiana e il rispetto delle condizioni generali del viaggio.

Prenotazione e saldo: le prenotazioni ed il saldo del viaggio devono pervenire in Decanato non oltre il 4 maggio 2009. Al momento della prenotazione è richiesto il versamento della metà della quota totale. Per disdette successive al 4 maggio verrà trattenuto il 50% della quota di partecipazione; per disdette una settimana prima della partenza verrà trattenuto il 75% della quota di partecipazione.

Il modulo d’iscrizione può essere scaricato cliccando su www.chiesaluterana.it

Per qualsiasi domanda Vi preghiamo di rivolgerVi al Decanato della CELI: tel. 06 66030104; e-mail: decanato@chiesaluterana.it.

Commenti disabilitati su Viaggio musicale

Archiviato in Eventi

Enigma Čajkovskij

Ecumenici pur trovandosi perfettamente d’accordo con diversi appelli che circolano in rete (in primis quello sostenuto anche da Giuliano Falco e dal suo frizzante blog) per esperienza ormai quasi decennale non darà informazioni in tal senso: sono state molte le lamentele di nostri lettori e lettrici che si sono visti invadere la cassetta postale con posta indesiderata dai più disparati gruppi.

Nessuna cessione di indirizzi è stata fatta in passato né verrà fatta a terzi in futuro del nostro data base. Segnaliamo semmai che l’adesione a eventuali appelli sulla rete vi pone nel rischio di incorrere al fenomeno di spamming e/o all’utilizzo improprio degli indirizzi elettronici raccolti durante le petizioni stesse.

La petizione serve solamente se indirizzata direttamente alla Presidenza del Consiglio, al Ministero della salute, al Ministro degli interni qualora si voglia protestare contro l’abolizione delle cure primarie ed essenziali agli immigrati sprovvisti di permesso di soggiorno, compresi i bambini.

Siamo certi di interpretare gli auspici di tutti.


——————————————————————————–

 

Noi, cattolici contrari al crocifisso nei luoghi pubblici

Riceviamo e pubblichiamo questo comunicato stampa delle Comunità Cristiane di Base.

Se una persona, un qualsiasi “povero cristo”, chiede giustizia di fronte a quella che lui sente come una prevaricazione religiosa e confessionale, di fronte cioè all’esibizione del crocifisso negli edifici pubblici, gli organismi dello Stato non possono mettere su un piatto della bilancia la solitudine di quel povero cristo e sull’altro piatto il peso della “stragrande maggioranza” accomunata da una appartenenza religiosa. Devono decidere in base ad altri criteri, quelli del diritto uguale per tutti e quello dell’interesse pubblico.

Questa è laicità.

E’ ciò che ha fatto il giudice spagnolo del tribunale di Valladolid Alejandro Valentin ordinando a una scuola pubblica della città settentrionale di rimuovere i crocifissi affissi alle pareti, malgrado la posizione contraria del consiglio scolastico.

Sono tanti e qualificati i cattolici critici verso l’ostensione pubblica della croce. E non da oggi. Facciamo qualche esempio.

Don Milani, ora in odore di santità, aveva tolto il crocifisso dalla scuola di Barbiana.

Il cattolico senatore Mario Gozzini, promotore della legge che umanizza la carcerazione, nel 1988 scrisse sull’Unità due forti articoli di critica verso i difensori dell’ostensione pubblica della croce.

E oggi sono tante le esperienze di fede cristiana aperte al globalismo dei diritti e alla pace: le comunità di base, tante oscure parrocchie e associazioni cattoliche e confessioni protestanti che condividono la scelta del giudice spagnolo.

Il problema è che il sistema dei media non ne dà notizia, anche se non è mai troppo tardi.

 

La Segreteria Tecnica Nazionale delle CdB italiane

(Fonte: Micromega)

  

Ad Ecumenici non è sfuggito – durante l’ultimo incontro degli omosessuali credenti di Milano – l’invito proveniente dalla base cattolica degli iscritti all’associazione Il Guado a trasformarsi in gruppo interconfessionale ed ecumenico. Se il Guado deciderà di togliere dalle pareti simboli religiosi e in primis la croce non mancherà l’iscrizione nel 2009 del sottoscritto.

Maurizio Benazzi

 

Sabato 6 Dicembre – Ore 17.00 – Sede di Via Soperga 36 – Milano
Enigma Čajkovskij

Percorso multimediale nella vita e nell’opera di un grande musicista dell’Ottocento.
 

 musica

Čajkovskij ha lasciato una grande quantità di scritti, di lettere e di diari: la sua sensibilità si esprimeva sugli spartiti così come la sua intelligenza e la sua interiorità trovavano spazio sulla carta. Leggendo queste pagine si scopre moltissimo del suo carattere e non si può fare a meno di notare come nella musica egli abbia trovato il miglior modo per esprimerlo: in questa maniera, le composizioni di Čajkovskij si rivelano ancora più interessanti e imponenti nel loro significato. Certo, egli non amava essere conosciuto dalla gente nella sua intimità e nella sua sottile psicologia interiore, ma tuttavia possiamo considerare questo sgarbo nei suoi confronti come una necessità, affinché la sua musica possa dare realmente “conforto e sostegno” alla maggior parte di persone.
I suoi scritti «offrono l’opportunità di mostrare Čajkovskij per quello che realmente era, con tutti i suoi difetti. La figura del compositore non ne soffre in alcun modo; anzi, ci troviamo di fronte al ritratto completo di un uomo di grande fascino e sensibilità spirituale, un uomo dall’intelligenza multiforme e dai molteplici interessi. La ricchezza del suo carattere, la sua gentilezza, la sua modestia, il suo amore per i bambini e per la natura non possono suscitare altro che la nostra più calda simpatia. Ciò che Čajkovskij soffrì a causa della sua omosessualità certamente non suscita né disprezzo, né censura, ma piuttosto una profonda compassione e pietà. La tendenza all’isolamento che sentiva come una disgrazia e come qualcosa di vergognoso, gli sforzi per vincere la sua natura, per essere come tutti gli altri, il suo tragico matrimonio e la crisi conseguente» se giudicati senza pregiudizi rendono la giusta chiarezza alla musica di Čajkovskij. «C’erano profonde radici psicologiche e fisiologiche per la visione del mondo tragica ed intensamente personale di Čajkovskij, per la sua disarmonia spirituale. Senza la conoscienza di quest’aspetto della vita del compositore è impossibile determinare l’origine di quell’angosciosa, trepidante ricerca della felicità irraggiungibile che caratterizza la sua trattazione musicale dell’amore. Nessun altro compositore dà ai suoi sentimenti tale espressione sublime» Alexandra Orlova, Čajkovskij. A self-portrait., pagg. XIV-XV, Oxford University Press, New York, 1990.
 
 
Con Michelangelo Cannizzaro, autore, tra l’altro, del ritratto che riportiamo sopra, cercheremo di approfondire il bellissimo profilo di Čajkovskij delineato nelle righe precedenti da Alexandra Orlova. In particolare, attraverso l’ascolto di alcuni sue composizioni, cercheremo di scoprire come la sua omosessualità ha saputo dare profondita’ e pathos alla sua produzione artistica.

Commenti disabilitati su Enigma Čajkovskij

Archiviato in Dialogo inter religioso, Giovani

Grazie

 binettofolia

 

Un alternativa c’è sicuramente in Italia …

Ecumenici

www.ecumenici.eu

 Grazie ai nostri 3636 lettori di oggi!

Indica sul tuo sito anche il nostro link

 

 

 

 

Invito
 

 

  Il potere della musica
 

   Una serata di musica corale           

   con:

 

Entrata libera

                                            
     Musica Cristiana Moderna             Canti Filippini                Canti Gospel

                            

15 Novembre, 2008

ore 20.30

 

Chiesa Evangelica Metodista

 Via Porro Lambertenghi 28 – Milano

(MM Zara, MM Garibaldi, tram 7,11)

 

 

 

http/www.methodistichurchofmilan.com

Commenti disabilitati su Grazie

Archiviato in Eventi

Un’occasione di crescita per Milano

Milano: dal 13 al 23 ottobre 2008

La Confraternita dei sufi Jerrahi-Halveti in Italia
e l’Associzione culturale “Le Ultime carovane”

organizzano a Milano un Simposio internazionale
di Cultura e Spiritualità:

Le Grandi Religioni per la Pace
(Films, concerti, conferenze, mostra e tavole rotonde).

(Tutte le manifestazioni sono
con ingresso gratuito)

Sufismo e Cinema
Rassegna del film sufi diretto da Mohammed Challouf

 

L’Associazione Culturale “Le Ultime Carovane”
sotto l’alto patronato della Provincia di Milano
presenta:

Lunedì 13 ottobre 2008
Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto, 2 – Milano
Ore 21.00
Wejd – Le mille e una voce
di Mahmoud Ben Mahmoud
Segue incontro con il regista

Martedì 14 ottobre 2008
Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto, 2 – Milano
Ore 21.00
Takva – L’uomo che temeva Dio
di Özer Kiziltan
Segue incontro con lo sceneggiatore Önder Çakar

Martedì 21 Ottobre 2008
Spazio Oberdan, viale Vittorio Veneto, 2 – Milano
Ore 21.00
Il sufismo: la via verso la pace
di Omar Agustoni
Niente è come sembra
di Franco Battiato
Segue incontro con Omar Agustoni
e con il maestro Gabriele Mandel Khân

Giovedì 23 ottobre 2008
Cinema Gregorianum, via Settala, 27 – Milano
Ore 21.00
Bab’ Aziz
di Nacer Khémir
Segue incontro con il regista
La Confraternita dei Sufi Jerrahi in Italia presenta:

Bellezza è Pace (Concerti e spettacoli)
Auditorium Don Alberione delle Edizioni san Paolo
(“Famiglia Cristiana”, “Jesus”) via Giotto 36,

nei giorni 15, 16 e 17 ottobre
 
a) alle ore 21: Concerti, mostre e recite teatrali

tra cui: Un insieme ebraico;
Concerto del Maestro Fakhraddin Gafarov,
già direttore del Conservatorio di Stato di Baku;
“Sette racconti sufi” di Paola Mandel,
già recitati a Kabul (Afghànistàn);
Awahoshi Kavan suonerà le campane di cristallo.
Canti gregoriani e canti cattolici;
Dhikr dei Sufi Jerrahi,
(per la prima volta in pubblico in Italia).
Davide Ursi e coro Ave Maria: “Negro Spiritual”,
Ospite d’onore: Doroty Fisher, la più importante
cantante afroamericana di Negro Spirituals.
Proiezioni:
Sua Santità Shinso Ito in visita in Italia.
Intervista a Raymond Panikkar

b) alle ore 17: Tavole rotonde e conferenze. Interverranno (per ordine alfabetico):
BENAZZI Maurizio, teologo zwingliano, specializzato in Omiletica, presidente fondatore di “Ecumenici”.
  I segni della speranza: Parole, progetti e musica – Auditorium Don Alberione delle Edizioni San Paolo (“Famiglia Cristiana”, “Jesus”, “Il Giornalino”). Via Giotto 36, Milano.

BOTTONI don Gianfranco, responsabile diocesano per l’Ecumenismo e il Dialogo intrreligioso.
BRUSA-ZAPPELLINI Gabriella, fondatrice e direttrice dell’Istituto di Paletnologia e dei Congressi di
Paleoentipologia.
CIN, Sua Eccellenza Halil, rettore di Università, Membro direttivo del Parlamento turco.
CORALLINI Shihan N. Paolo, presidente TAAI (Takemusu Aikidô Ass. It.).
DE BENEDETTI Paolo, teologo e docente di teologia ebraica.
DOUSSE Michel, professore di Storia delle Religioni alla Sorbona di Parigi, membro dell’Istituto di Ricerche per lo
Studio delle Religioni. La pazienza e la Pace nel Corano.
EGLOGHIOS Sua Beatitudine Kirios metropolita di Milano e Aquleia.
HOSOE Isao, direttore Istituto Universitario Fac. Architettura di Milano, in rappresentanza della Confraternita
Shri Chin Moy (Giappone).
KARMELI Eliahu Khodabash, rabbino capo della Comunità israelitica iraniana.
MARHABA Sadi, direttore di Istituto alla Facoltà di Psicologia dell’Università di Padova.
MATVEJEVIC’ Predrag, scrittore, professore Università La Sapienza (Roma); commendatore al merito della
Repubblica italiana.
OVADIA Moni, attore-autore del Teatro Ebraico, Maestro d’Arte.
PALGIN Tulku Rimpoce, venerabile Lama tibetano, presidente Centro Màndala (Milano).
QUIRINO rev. padre Salomone, francescano, Presidente della “Fondazione Studi Celestiniani per la Pace”
SARUBBI Giovanni, giornalista, direttore de “Il Dialogo”.
TARZIA don Antonio, direttore di “Jesus”.
VENCESLAI Stelio W., Gran Priore  S. M. T. H.
YALÇINTAŞ Mehmet , Docente di Pedagogia Islamica e Sociologia all’Universita’ del Bosforo ad  Istanbul;
 responsabile della Sezione Giovanile dell’Unione dei Musulmani d’Europa (Berlino)
Moderatore: prof dott Mohsen Mouelhi, Gran Muftì della Confraternita; Ambasciatore di Religions for Peace.
c) Nel Ridotto dell’Auditorium Don Alberione:
Mostra multireligiosa e plurietnica
Pittori, incisori e scultori da varie parti del mondo

 

 
Espongono:
 
BATTIATO Franco – Italia
BEN RIMINIS J. – Israele
BŰYŰKÇANGA  Mehmet –
                                   Turchia
COFFANI Cristiana – Italia
CRIDA Piero – Italia
DAMIRI cAzim – Iran
DARVISH Parvis – Iran
DURRA Mohanna – Giordania
EFFAT  Abd El CAzim– Egitto
GAIDIM Eugeniu – Moldavia
KEICH Gideon – Israele
MANDEL Khân Gabriele –
                            Afghànistàn
MANDEL Max – Italia
MASTER BEE – Apolide
METOUI Lassad – Tunisia
MINOZZI Shamira – Italia
MONTI Enrico – Italia
NASTASIO Alessandro – Italia
NQAVANQ Lodve – Tibet
OSUCHOWSKA Maria –
                                 Polonia
PROCOPIO Antonietta – Italia
RAGGI Andrea – Italia
SACCHI Andrea – Italia
SALEH Musa Abdallah – Cina
SALMOIRAGHI Giorgio – Italia
SARDARI Kasim – Apolide
VINCI Pier Giorgio – Italia
 

*
 

d)  Concorso Biennale di Poesia mistica e religiosa
Nell’Auditorium Don Alberione, il giorno 16 alle ore 21
avranno luogo le Premiazioni
e la lettura di testi declamata dall’attore Andrea Riva de’ Onestis.

Seguirà la presentazione del volume
Musica e Spiritualità
Con testi e illustrazioni di Franco Battiato,
Moni Ovadia, Angelo Branduardi,
e introduzione di Daniela Benelli.
Collana “Quaderni Nangeroni”
*

Pubblicazioni e cataloghi a cura di:
“Sufismo”, periodico trimestrale;
Quaderni Fondazione Nangeroni.
Verrà dato ampio resoconto delle manifestazioni
nel numero di ottobre di “Sufismo”
rivista trimestrale di cultura e spiritualità.

*
Sotto l’alto patronato di:
Fondazione ARBOR, Lugano; CADR, Milano;
Mevleviyya della Città di Konya (Turchia).
        
Posta e comunicazioni: Confraternita dei Sufi Jerrahi – Viale Piceno 18 – 20129 Milano.
Ufficio stampa: Dottor Aldo Strisciullo – Telefono 3475280713 – aldo.str@libero.it
Informazioni generiche: Telefono       02 719439       – gabriele.mandel@fastwebnet.it.

Commenti disabilitati su Un’occasione di crescita per Milano

Archiviato in Dialogo inter religioso